IL MERCATO LATTIERO-CASEARIO SETTIMANA 12-18 OTTOBRE 2019

IL MERCATO LATTIERO-CASEARIO DI QUESTA SETTIMANA

– Ci scusiamo, ma la settimana scorsa siamo stati molto impegnati con quella che ci è parsa una bella e ben organizzata iniziativa, il B2Cheese a Bergamo.

– Sul mercato qualche leggero aumento. La crema tedesca, come anche settimana scorsa, è partita al martedì con prezzi più bassi, trattati tra 1,86 e 1,87 €/kg, il mercoledì richieste a 1,93 e 1,94 €/kg ma alla fine si poteva comperare al massimo a 1,92 €/kg. Latte crudo tedesco in rarissimi casi trattato fino a 0,47 €/kg ma la maggior parte è stata trattata a 0,45 €/kg arrivo. Lo scremato è salito anche lui a 0,29 €/kg consegnato.

Se il mercato estero cerca di salire di 0,02 €/kg a settimana, il mercato nazionale è invece alquanto fermo, in alcuni casi addirittura cedente. Pochissima disponibilità di panna nazionale di qualità, dove quelli che di solito sono venditori si sono trasformati in compratori per far fronte alla forte domanda di mascarpone. Panna comunque trattata a livello di bollettino, latte crudo sempre fermo a 0,45 €/kg partenza e lo scremato con sempre meno disponibilità trattato a 0,30 €/kg partenza.

– Il bollettino del burro di Kempten rimane invariato per la quarta settimana consecutiva e comunque è il più alto dei bollettini comunitari che prendiamo in considerazione, minimo 3,60 €/kg e massimo 3,75 €/kg. Quello olandese continua con la politica dei piccoli passi salendo di € 0,02 e portandosi a 3,53 €/kg. Quello che ci dà sempre soddisfazioni è l’indecisione del bollettino francese che se la settimana scorsa era salito di € 0,05, questa settimana di € 0,05 è calato, portandosi nuovamente a 3,55 €/kg che in pratica è il prezzo che hanno da settembre.  Il prezzo medio di questi tre principali Paesi è 3,585 €/kg.

Sul libero mercato, il bollettino che sembra avere ragione è quello tedesco, visto che vi sono offerte di burro congelato poco oltre a 3,60 €/kg. Nessuna offerta di burro fresco. Sembra invece che l’assenza di offerte polacche sul mercato sia data dal fatto che stanno esportando molto in Ucraina, Bielorussia e Paesi Baltici.

– Il latte in polvere scremato dà soddisfazioni ed è in aumento su tutti i principali bollettini. Il WMP, invece, è in aumento sul mercato olandese, ma resta invece stabile sia sul francese che sul tedesco.

Ormai impossibile avere offerte sul pronto a livelli inferiori a 2.500 €/Tons; poca disponibilità sia sul pronto che sul primo trimestre a causa di una raccolta che rimane scarsa.

– Il siero in polvere continua imperterrito a recuperare terreno sia sul bollettino tedesco che su quello olandese, resta invece invariato sul francese.

– Quotazioni medie dei bollettini europei dei formaggi in aumento per l’Edamer a 3,09 €/kg e l’Emmentaler a 4,39 €/kg, stabili il Cheddar a 3,08 €/kg e il Gouda a 3,10 €/kg.

In Italia, in calo le quotazioni del Parmigiano Reggiano a Milano e Modena e del Grana a Milano e Mantova.

 

Week 42 Week 41 Week 40 Week 39
BURRO (D) 3,60 – 3,75 3,60 – 3,75 3,60 – 3,75 3,60 – 3,75
BURRO (F) 3,55 3,60 3,55 3,55
BURRO (NL) 3,53 3,51 3,49 3,49
SMP USO ALIMENTARE (D) 2330 – 2430 2320 – 2410 2270 – 2370 2220 – 2320
SMP USO ALIMENTARE (F) 2350 2300 2250 2190
SMP USO ALIMENTARE (NL) 2400 2380 2320 2250
SMP USO ZOOTECNICO (D) 2200 – 2250 2150 – 2200 2070 – 2150 2030 – 2100
SMP USO ZOOTECNICO (NL) 2260 2210 2170 2100
WMP (D) 2970 – 3070 2970 – 3070 2970 – 3070 2950 – 3040
WMP (F) 3000 3000 3070 2960
WMP (NL) 3010 2980 2940 2900
SIERO IN POLVERE USO ALIMENTARE (D) 840-910 820-910 770-870 800-890
SIERO IN POLVERE USO ZOOTECNICO (D) 640-670 620-650 600-630 590-620
SIERO IN POLVERE USO ZOOTECNICO (F) 630 630 625 600
SIERO IN POLVERE USO ZOOTECNICO (NL) 630 620 610 610

 

Emanuela Denti e Lorenzo Petrilli

ASSOCASEARI