IL MERCATO LATTIERO-CASEARIO SETTIMANA 25-30 APRILE 2020

IL MERCATO LATTIERO-CASEARIO DI QUESTA SETTIMANA

– Anche questa settimana le sorprese non sono mancate. Credo nessuno si aspettasse ulteriori ribassi visto che si sta trattando per settimana prossima che di festività non ne ha. Invece, latte crudo estero offerto tra 0,25 e 0,27 €/kg, lo scremato tra 0,11 e 0,12 €/kg e la crema a 1,20€/kg e anche meno. I suddetti prezzi sono da intendersi franco arrivo Nord Italia. Tutto questo fino a mercoledì ora di pranzo; nel pomeriggio tutti gli esteri hanno cercato di rialzare i prezzi senza successo perchè ormai i giochi erano fatti.
Sul mercato nazionale, purtroppo, alcuni venditori, non avendo modo di collocare tutto il latte, hanno accettato anche prezzi di 0,26-0,27 €/kg consegnato. Resta sempre valido che se lo offri prendi poco e se te lo chiedono prendi di più, infatti non sono mancati nemmeno i contratti a 0,30 €/kg. La crema nazionale di qualità viene trattata tra 1,33 €/kg e il prezzo di bollettino.
Ancora pesa sul mercato la mancanza dell’Ho.re.ca. che su alcuni gruppi arriva a coprire tra il 25 e il 30% della domanda.

– Kempten, probabilmente per dare un segnale, ha aumentato il prezzo minimo del burro di € 0,10, oggi 2,60 €/kg, resta invece invariato il massimo a 2,70 €/kg, con media di 2,65 €/kg. Il bollettino olandese resta invariato a 2,57 €/kg e il francese sale di € 0,06 e con 2,66 €/kg si avvicina moltissimo al prezzo medio di Kempten. La media di questi tre bollettini oggi è 2,627 €/kg.
Il mercato, invece, continua ad oscillare in base dell’umore dei venditori, per cui il markenbutter tedesco a inizio mese veniva trattato intorno a 2,70 €/kg, poi per due settimane le offerte erano sul 2,85 €/kg e questa settimana è sceso a 2,75 €/kg per poi cercare di risalire ieri nel pomeriggio. Sicuramente sugli umori del mercato influisce molto, in maniera positiva, l’apertura dello stoccaggio privato la settimana prossima. Il nuovo prezzo della GDO tedesca per il burro impacchettato, 2,76 €/kg, segue circa l’andamento delle quotazioni rispetto alla fine di marzo (Kempten 3,40-3,60 €/kg), con una diminuzione di 0,84 €/kg. 

– Anche le quotazioni del latte in polvere scremato risentono positivamente dell’apertura dello stoccaggio privato, aumentando su tutti e tre i bollettini presi in considerazione. Il latte in polvere intero, invece, cala leggermente in Francia e Germania e resta invariato in Olanda.
Sono sempre più i clienti che si guardano intorno, non tanto per capire se è il momento buono per comperare, perchè i prezzi sono comunque a livelli decisamente bassi, ma soprattutto per capire le decisioni dei vari Governi e di conseguenza la possibile ripresa dei consumi. 

– I bollettini del siero in polvere fanno segnare dei leggeri aumenti in Germania e in Franca, mentre resta invariata l’Olanda.

– Quotazioni medie dei bollettini europei dei formaggi in aumento per l’Emmentaler a 5,13 €/kg, il Gouda a 3,29 €/kg e il Cheddar a 3,03 €/kg, in calo per l’Edamer a 3,17 €/kg.
In Italia, questa settimana sono calate le quotazioni del Grana Padano e del Parmigiano Reggiano nelle principali Borse Merci.

Dopo la consueta tabella dei prezzi settimanale, segue approfondimento sull’import della Cina.

Week 17Week 16Week 15Week 15
BURRO (D)2,60 – 2,702,50 – 2,702,50 – 2,702,70 – 3,00
BURRO (F)2,662,602,603,12
BURRO (NL)2,572,572,552,70
SMP USO ALIMENTARE (D)1880 – 20501840 – 20201840 – 20201880 – 2050
SMP USO ALIMENTARE (F)1910187018802050
SMP USO ALIMENTARE (NL)1900188018501850
SMP USO ZOOTECNICO (D)1760 – 17801740 – 17801700 – 17401700 – 1760
SMP USO ZOOTECNICO (NL)1780178017301730
WMP (D)2600 – 27502630 – 27502650 – 27202650 – 2720
WMP (F)2610267026702800
WMP (NL)2550255025502670
SIERO IN POLVERE USO ALIMENTARE (D)860-890840-890840-890840-890
SIERO IN POLVERE USO ZOOTECNICO (D)660-690660-690650-670600-640
SIERO IN POLVERE USO ZOOTECNICO (F)680650640660
SIERO IN POLVERE USO ZOOTECNICO (NL)700700660630

Import Cina
A marzo, le importazioni cinesi sono state molto forti, confermando i segnali di ripresa che si erano registrati prima dell’epidemia di COVID-19 nel Paese. In termini di valore (USD), sono aumentate dell’8% a marzo e del 5% nel primo trimestre 2020 rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Entrambe le polveri di latte hanno recuperato nonostante gli elevati quantitativi stoccati.
Dopo due mesi di declino, l’import di WMP è aumentato del 7% mar.’20/mar.’19, portando il primo trimestre a -3% rispetto allo stesso periodo dello scorso anni; il 95% della merce proviene dalla Nuova Zelanda.
Anche le importazioni di SMP sono aumentate del 21% mar.’20/mar.’19, ma sono calate nel primo trimestre (-16% rispetto allo stesso periodo 2019). I volumi proveniente dalla Nuova Zelanda sono aumentati, leggermente in calo quelli dalla UE; assenti sul mercato gli Stati Uniti. 
Le importazioni di siero di latte hanno registrato ottimi risultati sia a marzo, +19%, sia nel primo trimestre, +10%, rispetto allo stesso periodo del 2019 che, ricordiamo, era già influenzato dall’epidemia di peste suina. L’aumento è dovuto principalmente ai quantitativi in arrivo dagli Stati Uniti (+56% genn-mar’20/genn-mar’19); nonostante la guerra commerciale sia ancora in atto, il permeato di siero di latte per i mangimi è stato escluso dai dazi aggiuntivi in autunno mentre il siero di latte e alcuni altri prodotti lattiero-caseari a marzo 2020 in seguito all’epidemia di COVID-19. Anche le esportazioni di siero di latte della UE verso la Cina sono leggermente aumentate, +5% genn-mar’20/genn-mar’19.
Le importazioni di formaggio sono aumentate del 54% mar.’20/mar.’19 e del 26% genn-mar’20/genn-mar’19, grazie ad un incremento delle spedizioni sia dalla Nuova Zelanda che dalla UE. 
Le importazioni di burro sono raddoppiate nel primo trimestre 2020 rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, mentre hanno fatto registrare uno spettacolare aumento del 108% mar.’20/mar.’19. 
Le altre importazioni di prodotti lattiero-caseari a marzo sono state: infant formula +7%, lattosio -5%, WPC +67%, caseina/ati +30%, prodotti fermentati +8%, butteroil +21%.

Emanuela Denti e Lorenzo Petrilli ASSOCASEARI

Author ASSOCASEARI

More posts by ASSOCASEARI

Leave a Reply